Genitori anziani: 3 idee per migliorare la qualità della loro vita

  1. Home
  2. Terza età
  3. Genitori anziani: 3 idee per migliorare la qualità della loro vita
genitori anziani

Avere genitori anziani è una fortuna: significa riuscire ancora a godere della loro saggezza e del loro affetto e vorremmo che non finisse mai. Vorremmo anche che la loro vita procedesse serenamente e senza grossi problemi. A volte tutto ciò non è possibile e bisogna rimboccarsi le mani e trovare soluzioni.

Noi figli possiamo fare molto affinché le limitazioni sopraggiunte con l’età possano essere superate o attutite. In questo articolo cercheremo di dare alcuni suggerimenti per migliorare la qualità della vita dei nostri cari e renderla più sicura.

1. Genitori anziani: Indossare un abbigliamento idoneo

Le persone anziane diminuiscono progressivamente la loro autosufficienza: prima o poi per loro alcune azioni che prima erano normalissime diventano difficoltose e a volte impossibili. Fare le scale, alzarsi da una sedia, farsi un bagno in sicurezza, cucinare, sono solo alcune delle attività che potrebbero essere svolte con estrema difficoltà e risultare spesso pericolose.

Partiamo da un aspetto che non si prende quasi mai in considerazione: l’abbigliamento. I movimenti saranno la prima cosa che presenterà delle difficoltà e le cadute sono assolutamente da evitare. È bene quindi che i vestiti non siano di impaccio. Devono essere della misura giusta, non devono avere parti che si possono impigliare con maniglie o altri oggetti. Meglio inoltre evitare tessuti troppo rigidi e sceglierne invece di elastici come la maglina o il cotone elasticizzato che non intralciano i movimenti.

Attenzione anche alle ciabatte: quelle chiuse sono da preferire a quelle aperte perché queste ultime tendono a sfilarsi con più facilità mentre le altre, avvolgendo completamente il piede, rendono la camminata più sicura. Se poi sono anche un po’ imbottite proteggono il piede da quegli urti accidentali che possono essere dolorosissimi e persino causa di fratture.

2. Controllare la casa dei nostri cari

Abbiamo già detto come il rischio di cadute per dei genitori anziani possa avere conseguenze anche serie e debba essere scongiurato in ogni modo. A tal fine consigliamo innanzi tutto di ridurre al minimo qualsiasi oggetto basso possa farli inciampare come sgabelli, tavolini o contenitori posti direttamente sul pavimento. Anche i tappeti in questo senso sono pericolosi e non dovrebbero essere utilizzati.

A parte il rischio di cadute poi consideriamo che un anziano potrebbe avere difficoltà ad accedere a vani e ripiani posti in alto: questo potrebbe portarlo ad aiutarsi con scalette o peggio sgabelli o sedie sopravvalutando il proprio equilibrio e mettendosi in situazioni di elevatissimo pericolo. Cerchiamo il più possibile di evitare questa eventualità sistemando tutto alle giuste altezze, in modo che sia a portata di mano.

Attenzione alla cucina e al bagno

La cucina e il bagno sono i due locali nei quali capitano la maggior parte degli incidenti domestici e quindi meritano particolare attenzione. Nella prima, a parte la disposizione dei pensili di cui abbiamo già parlato, sarebbe opportuno installare un rilevatore di fughe di gas munito di elettrovalvola che in caso di pericolo ne blocchi l’erogazione.

Anche in mancanza di guasti o perdite, la possibilità di non chiudere perfettamente un fornello è tutt’altro che remota, anche per i più giovani!
Nel bagno è possibile installare dei maniglioni che sono un utile supporto per reggersi, sedersi ed alzarsi, e non trascurate l’eventualità di installare una vasca con sportello che agevola notevolmente la cura della persona.

Considerate che la difficoltà nella seduta e nell’alzata, se presente, non si presenterà solo in bagno, ma in ogni ambiente della casa: quello che prima era un comodo divano adesso potrebbe essere visto come una tortura per la fatica necessaria ad utilizzarlo. Fortunatamente questo è un problema facilmente risolvibile: è possibile trovare in commercio sia poltrone che letti in grado, con motori elettrici, di assistere i nostri genitori anziani in queste operazioni, e che tra l’altro hanno molte altre utilissime funzionalità.

Un’altra buona idea è quella di piazzare strategicamente delle luci notturne, del tipo che si ricarichino e si accendano anche se c’è un’interruzione di corrente. Se alla luce inciampare è possibile, al buio il pericolo aumenta in modo esponenziale.

3. Mantenere una vita sociale attiva

Dopo aver curato aspetti molto pratici nella cura dei nostri genitori anziani, passiamo ora a curare quello psicologico, che è probabilmente il più importante.

Come diceva anticamente Giovenale, ma vale oggi più che mai, “Mens sana in corpore sano”. È fondamentale cercare di tenere sempre un buon livello di attività fisica fin quando è possibile e questa deve essere adeguata alle possibilità dell’anziano. Le città sono piene di palestre di ottimo livello che offrono dei corsi specifici per questo tipo di clientela e volendo possono fornire dei programmi di allenamento individuali. Ma anche senza rivolgersi a strutture a pagamento, sono spesso i comuni o associazioni di volontari che organizzano corsi di questo tipo.

Per chi preferisce attività più cerebrali vi sono altrettante iniziative. Quella più nota è l’università della terza età, che permette a chi ne ha voglia di tenere in allenamento il cervello oltre che il fisico. Non trascurate però altre iniziative culturali come cineforum, gruppi di lettura o corsi di diverso tipo, che in realtà non sono specifiche per l’età ma di cui si può sempre usufruire.

Socializzazione dei Genitori Anziani

Tutte queste attività, sia fisiche che intellettuali, hanno il fondamentale valore aggiunto di favorire la socializzazione e fare nuove amicizie e i benefici saranno evidenti.

Da parte dei comuni vi sono poi numerose iniziative che tendono a coinvolgere gli anziani nella vita della città assegnandogli dei compiti socialmente utili su base volontaria, come ad esempio presidiare l’ingresso e l’uscita dei bambini dalle scuole elementari. Sapere di avere uno scopo, di essere utili è probabilmente, assieme al movimento e alla socializzazione, la medicina più efficace!

Questi sono solo alcuni suggerimenti che ci sentiamo di darti per migliorare la qualità della vita dei tuoi genitori anziani. L’importante è cercare di fornirgli delle soluzioni in modo che possano superare le difficoltà pratiche e si mantengano attivi, fisicamente, mentalmente e socialmente.

Menu